XChiudi

Proseguendo la navigazione sul nostro sito, lei accetta che vengano utilizzati dei cookie per proporle servizi e offerte in linea con le sue aree di interesse.

Per saperne di più e configurare i cookie

I cheratinociti

I cheratinociti rappresentano il 90% delle cellule epidermiche e derivano dallo strato profondo dell'epidermide. Nel corso della loro esistenza, queste cellule si staccano (spinte da cheratinociti più giovani) e migrano verso l'esterno della pelle, appiattendosi. Una volta giunti in superficie, i cheratinociti perdono il loro nucleo, diventano corneocitie si staccano in maniera del tutto naturale. Questo fenomeno consente all'epidermide di rinnovarsi costantemente.

I cheratinociti: i principali elementi costitutivi della membrana cellulare

La membrana cellulare, o membrana plasmica, è l'involucro che avvolge e protegge tutte le cellule umane. È la sede di numerosi scambi tra l'interno della cellula e l'ambiente esterno. È costituita da un doppio strato lipidico, da glicoproteine e glucidi. Tra questi lipidi, uno dei principali è il colesterolo (dal 15% al 20%), essenziale ai fini dell'equilibrio e della fluidità della membrana.

Le funzioni primarie della membrana sono generalmente svolte da proteine: gli scambi con l'ambiente esterno, il trasferimento delle molecole attraverso la membrana, l’aderenza tra due cellule, i punti di aggancio con la matrice extra-cellulare. I glucidi, per parte loro, rafforzano la membrana sul suo lato esterno e contribuiscono all'orientamento delle cellule.

Cheratinociti: quando il meccanismo di rinnovamento si inceppa

Si assiste ad un'eccessiva desquamazione, ad un rinnovamento accelerato della pelle: si tratta della psoriasi
A32 D-Pantenolo: l’attivo puro delle pelli molto secche e ruvide

Si assiste ad un ispessimento dello strato corneo: pelle ruvida, comparsa di callosità.
A32 D-Pantenolo: l’attivo puro delle pelli callose e ruvide

Se la funzione barriera è alterata, la pelle diventa secca e fragile, fino a sviluppare atopia o eczema.
A30 Vitamina PP: l’attivo puro contro la secchezza cutanea grave

Se il rinnovamento delle cellule subisce un rallentamento, la pelle diventa spenta e più sottile.
A10 Mimosa tenuiflora: l’attivo puro delle pelli sottili e fragili

A60 Acido Citrico - AHA: l’attivo puro contro la perdita di luminosità dell'incarnato