XChiudi

Proseguendo la navigazione sul nostro sito, lei accetta che vengano utilizzati dei cookie per proporle servizi e offerte in linea con le sue aree di interesse.

Per saperne di più e configurare i cookie

Cura della pelle sensibile

La pelle sensibile è delicata, sottile, fragile e spesso reattiva. Di fronte alle aggressioni esterne, tende a reagire in maniera eccessiva, determinando arrossamenti, irritazioni e sensazioni fastidiose. Anche se la sensibilità cutanea può colpire chiunque, esistono terreni cosiddetti "a rischio". Quando la pelle è chiara, trasparente, sottile, tendenzialmente secca e assai reattiva al sole, vi sono notevoli probabilità che sia anche molto sensibile.

Trattare le cause della pelle sensibile

La sensibilità cutanea riguarderebbe quasi il 60% delle donne e il 40% degli uomini. Questi dati danno un'idea dell'ampiezza del fenomeno! In base all'età e all'ambiente, la qualità della pelle può variare. In effetti, una pelle cosiddetta "normale" può evolvere nel tempo e diventare sensibile, poi molto reattiva, fino a risultare veramente intollerante. Tutti i tipi di pelle sono interessati da questo problema: la pelle grassa e mista, la pelle secca e molto secca e la pelle disidratata.

Le cause della pelle sensibile: l'ipersensibilità cutanea è solitamente il risultato di un'alterazione della funzione di barriera della pelle. Quando lo strato superficiale della pelle (strato corneo o stratum corneum) è danneggiato, essa perde la sua impermeabilità, favorendo la penetrazione di agenti potenzialmente irritanti nell’epidermide. Avviene una reazione infiammatoria e la pelle diventa rapidamente arrossata e fragile.

In alcuni casi, l'estrema sensibilità è originata da un disturbo a livello delle terminazioni nervose della pelle.

In altri casi, l'origine dell'ipersensibilità è vascolare, la pelle presenta arrossamenti e sono visibili piccoli vasi sanguigni dilatati (couperose). La pelle sensibile è spesso contraddistinta da arrossamenti diffusi, dovuti ad uno squilibrio della microcircolazione. Questi arrossamenti possono diventare progressivamente permanenti (eritrosi), con o senza couperose. Si tratta allora di una rosacea cutanea, cioè di una dermatosi vascolare infiammatoria a carico della pelle del viso, molto spesso associata a fenomeni di ipersensibilità/iper-reattività cutanea.

Diverse categorie di pelli sensibili

La pelle considerata molto sensibile riguarda quasi il 10% delle donne e il 6% degli uomini e le sue cause vanno ricercate in svariati fattori. La pelle molto sensibile reagisce a tutte le forme di aggressioni esterne (ambientali e topiche). È inoltre molto influenzata dagli scompensi interni: stress, stanchezza, squilibrio ormonale... Si tratta di una pelle che può diventare decisamente intollerante durante un periodo di crisi.

La pelle sensibile ai prodotti cosmetici: riguarda circa il 25% delle donne. La sensibilità cutanea si scatena in seguito all'applicazione di un prodotto cosmetico contenente un ingrediente mal tollerato. Attenzione: non si tratta in alcun caso di un' allergia cutanea.

La pelle sensibile all'ambiente: freddo, caldo, vento, inquinamento, sole, acqua e tabacco sono altrettanti fattori che aggravano la sensibilità della pelle. Questo fenomeno colpisce tra il 15% e il 20% delle donne.