XChiudi

Proseguendo la navigazione sul nostro sito, lei accetta che vengano utilizzati dei cookie per proporle servizi e offerte in linea con le sue aree di interesse.

Per saperne di più e configurare i cookie

L'invecchiamento della pelle

L'invecchiamento dipende dallo squilibrio tra la produzione di ROS (i principali radicali liberi), le difese dell'organismo e i sistemi cellulari incaricati di eliminare o di riparare i componenti cellulari danneggiati.

L'invecchiamento della pelle per effetto delle ROS

Nella pelle, i raggi UVA sono assorbiti dai cromofori i quali, eccitati, forniscono l'energia necessaria per la formazione di ROS. La membrana cellulare, in gran parte costituita da fosfolipidi contenenti una grande quantità di acidi grassi polinsaturi i cui doppi legami le conferiscono fluidità, è un bersaglio privilegiato. La perossidazione lipidica altera questa fluidità e la capacità di comunicazione con le altre cellule.

Quando la membrana è alterata, le ROS possono attaccare il nucleo e, quindi, il DNA della cellula. Esse inducono allora mutazioni od errori di replicazione del DNA e una diminuzione delle sue capacità di riparazione. Queste modifiche possono estendersi fino alla comparsa di forme di cancro. Nel derma, le ROS agiscono sull'elastina e sul collagene. Le fibre di collagene sono meno numerose, frammentate e disorganizzate.

Le nostre difese contro l'invecchiamento della pelle

Si tratta di sostanze presenti in piccole quantità all'interno della cellula:

  • enzimi come la SOD (SuperOssido dismutasi), le catalasi, la glutatione perossidasi,
  • antiossidanti liposolubili: vitamina E, carotenoidi che impediscono il degrado dei lipidi della membrana cellulare,
  • antiossidanti idrosolubili: vitamina C, estrogeni, acido urico, ecc.

I segni di invecchiamento della pelle

L’azione prolungata di ROS determina rughe e rughette, secchezza, pelle più spessa, meno elastica (fino all'elastosi solare) e meno soda. Può condurre anche ad una fotosensibilizzazione e alla comparsa di piccoli vasi sanguigni. Può inoltre conferire un incarnato spento e provocare tutti gli inconvenienti dovuti ad un'esposizione ai raggi UV: pigmentazione irregolare, lentiggini attiniche o, addirittura, forme di cancro cutaneo.

L’apporto di anti-radicali per via topica, associato alla protezione solare, può agire su tutti i danni di cui le ROS sono responsabili, rallentando in tal modo l'invecchiamento.