XChiudi

Proseguendo la navigazione sul nostro sito, lei accetta che vengano utilizzati dei cookie per proporle servizi e offerte in linea con le sue aree di interesse.

Per saperne di più e configurare i cookie
PROPOLI
Principali indicazioni: pelle a tendenza acneica,
incarnato disuniforme
ATTIVO PURO A23
Sintesi bibliografica
 
  • Nome INCI: PROPOLIS EXTRACT
  • Estratto totale di Propoli
 

La propoli è una miscela di sostanze resinose raccolte dalle api ed arricchite dalle loro secrezioni. Le api la estraggono dalle gemme e dalla corteccia di alcuni alberi, in particolare conifere resinose, pioppi, salici e ontani. Se ne servono per colmare i fori nell’alveare, consolidare le cellette di cera e distruggere alcuni batteri.

La sua composizione è estremamente complessa e variabile. Si ritrova però sempre in maniera costante e relativamente stabile: resine (dal 50% al 55%), cere (dal 30% al 40%), oli carichi di composti volatili (dal 5% al 10%), polline (5%), aminoacidi, vitamine, oligoelementi, acidi grassi e flavonoidi (il principale dei quali è la galangina).

Le vengono attribuite numerose proprietà: antisettiche, purificanti, lenitive, cicatrizzanti, decongestionanti e antiossidanti.

 

  • MECCANISMI DI AZIONE / PROVE DI EFFICACIA

La propoli possiede varie proprietà:

• Antibatterica [1, 3, 4]
Questa proprietà è principalmente dovuta ai flavonoidi e ali acidi fenoli (in particolare, la galangina e la pinocembrina), ma anche agli acidi caffeico, ferulico e salicilico.  La propoli agisce essenzialmente tramite inibizione della divisione cellulare, che provoca l’arresto della crescita e della progressione dei germi.  Entrano in gioco anche altri meccanismi, come la disorganizzazione del citoplasma [5]. Questo attivo combatte quindi l’acne [2].

• Azione cicatrizzante [2]:
La propoli determina una stimolazione dei processi di rigenerazione tissutale e di cicatrizzazione [6]. Svolge un ruolo nutritivo di rilievo nell’integrità cutanea. Questa proprietà è in parte dovuta alla presenza di aminoacidi come l’arginina e la prolina, di cui è noto il ruolo svolto nel processo di rigenerazione della pelle. Queste sostanze permettono infatti di aumentare la sintesi del collagene e di accelerare così la riparazione dell’epidermide danneggiata.

• Azione antiossidante [5]:
Questa proprietà è legata ai polifenoli e ai flavonoidi, che si sono dimostrati in grado di spezzare le reazioni a catena sui lipidi, di inibire le reazioni di chemioluminescenza e di intrappolare alcune ROS [7]. I numerosi oligoelementi e minerali della propoli favoriscono anche l’azione antiossidante.

• Attività antinfiammatoria:
La propoli inibisce in maniera dose-dipendente l’attività delle ciclo-ossigenasi (COX), enzimi che intervengono nella formazione delle prostaglandine coinvolte nell’infiammazione [8]. Inoltre, gli estratti di propoli stimolano i macrofagi, inibiscono l’aggregazione piastrinica e la sintesi degli eicosanoidi. Questo ha lo scopo di attivare meccanismi di protezione naturali e conferisce alla propoli proprietà antinfiammatorie [5].

 

  • IL PARERE DEL NOSTRO ESPERTO

L’interesse della propoli nella terapia popolare non ha più misteri. Tuttavia, il suo utilizzo più regolamentato in farmacia si scontra con il problema della sua composizione complessa e variabile e con la difficoltà di solubilizzazione, che si traducono in estratti spesso difficilmente raffrontabili tra loro. La difficoltà di seguire un marker e il carattere polimerico delle resine possono porre notevoli problemi analitici, soprattutto per quanto riguarda il controllo della stabilità.

Per il resto, l’attività antibatterica è ben attestata, le proprietà antinfiammatorie sono rilevanti e gli effetti cicatrizzanti o tropici cutanei e mucosi sono notevoli.

L’utilizzo in presenza di acne può rivelarsi interessante ed è attestata da una pubblicazione e da un brevetto, in applicazione mista (orale e topica).

 

  • DOSE EFFICACE

L’insieme delle pubblicazioni e degli studi scientifici, gli impieghi abituali di questo principio attivo e il parere del nostro esperto, ci hanno indotti ad utilizzare l’Attivo Puro Propoli alla dose di 35 mg per flacone.

 

  • STUDI SCIENTIFICI

[1]


Attività

Metodo e durata

Prodotti testati e dose

Risultati

Attività batteriostatica nei confronti di Propionibacterium acnes

Messa in contatto di concentrazioni crescenti di propoli con un mezzo di coltura. Dopo 4 giorni di incubazione a 36°C, si procede al conteggio dei microrganismi vivi.

0,01, 0,05, 0,1, 0,5 e 1% di propoli

La propoli a 0,01% permette di arrestare la crescita di P.Acnes (azione batteriostatica); all’1%, essa inibisce totalmente il P.Acnes (azione battericida).

 

[2] Brevetto US005399349A 1995 TRETMENT OF ACNE Paunescu C.

Attività

Metodo e durata

Prodotti testati e dose

Risultati

Trattamento dell’acne in vivo

37 pazienti (11 donne, 26 uomini) affetti da acne sono stati trattati con:
-da 10 a 20 gocce di sciroppo contenente il 20% di estratto di propoli, 3 volte al giorno per 15 ÷ 21 giorni (per via orale)
-30 gocce di lozione contenente il 20% di estratto di propoli, 1 volta al giorno (per via topica)
-Crema contenente il 2% di estratto di propoli, per 10 ÷ 15 giorni (per via topica).
Si è proceduto ad un esame clinico nei giorni 13, 30 e 42:
Aspetto delle lesioni locali
Stato di salute generale/peso del paziente.

20% di estratto di propoli (al 50% in propilene glicole)
2% di estratto di propoli.

Il trattamento è positivo per tutti i pazienti. Per l’acne leggera, si osserva una cicatrizzazione delle lesioni a patire dall’8° giorno di trattamento. Al termine dell’intero trattamento, la cicatrizzazione è completa, indipendentemente dalla gravità dell’acne. Non è stata riscontrata alcuna recidiva dopo il trattamento.
La salute generale dei pazienti è buona. 31 pazienti hanno acquistato tra 200 e 3800 g. Non è stata riferita alcuna complicanza digestiva o allergica.

 

  • RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

[3] In vitro activity of Bulgarian propolis against 94 clinical isolates of anaerobic bacteria. Boyanova L et al. Anaerobe, 12(4): 173-177. 2006.


[4] Trigona laeviceps propolis from Thailand: antimicrobial, antiproliferative and cytotoxic activities. Umthong S et al. Am J Chin Med, 37(5) : 855-865. 2009.

[5] Actifs et additifs en cosmétologies. Martini MC and Seiller M, 3ème édition, Lavoisier2006 p338-350

[6] Comparison of propolis skin cream to silver sulfadiazine: a naturopathic alternative to antibiotics in treatment of minor burns. Gregory SR et al, J Altern Complement Med. 8(1): 77-83. 2002.

[7] Assessment of the antioxidant activities of Brazilian extracts of propolis alone and in topical pharmaceutical formulations. Marquele FD et al, J Pharm Biomed Anal, 39(3-4), 455-462. 2005.

[8] Propolis, an old remedy used in modern medicine. Stefano Castaldo and Francesco Capasso. Fitoterapia. Volume 73, Supplement 1, Pages S1-S6. 2002.

Questi dati sono forniti a titolo informativo e non costituiscono in alcun caso un’informazione medica né mettono in causa la nostra responsabilità. Questi documenti possono essere copiati o riprodotti solo ed esclusivamente a fini informativi, per un uso personale e privato. Qualunque copia o riproduzione utilizzata per altri scopi è espressamente vietata e metterebbe in causa la responsabilità del suo autore, ai sensi dell’articolo L 122-3 del Codice della Proprietà Intellettuale.