XChiudi

Proseguendo la navigazione sul nostro sito, lei accetta che vengano utilizzati dei cookie per proporle servizi e offerte in linea con le sue aree di interesse.

Per saperne di più e configurare i cookie
TÈ VERDE
Principale indicazione: rughe precoci
ATTIVO PURO A03
Sintesi bibliografica
 
  • Nome INCI : CAMELLIA SINENSIS
    LEAF EXTRACT
  • Estratto di foglie di Tè verde (Camellia sinensis), titolato in EGCG (tenore > 40%)
 

Le virtù del tè verde sono note in Cina da centinaia di anni. il tè verde, o Camellia sinensis, è una pianta che cresce in natura nel sud della Cina. L’estratto di tè verde è costituito per circa il 40% di catechine, tra le quali figurano l’epicatechina (EC), l’epigallocatechina (EGC), l’epicatechina-3-gallato (ECG) e l’epigallocatechina-3-gallato (EGCG). Tra questi polifenoli, l’EGCG svolge un ruolo particolarmente importante nella prevenzione del foto-invecchiamento e del cancro.

I benefici effetti del tè verde sono attribuiti a queste polifenoli, dotati di notevoli proprietà antiossidanti. Secondo la leggenda cinese sull’origine de tè, all’epoca di Shen Nong (che regnò dal 2737 al 2697 a.C.),  nel paese scoppiò un’epidemia, causando un gran numero di malati e di vittime.  L’imperatore stesso si mise alla ricerca di piante per guarire il suo popolo. Scelse il tè verde, dalle proprietà detossinanti.

Secondo la medicina tradizionale, il tè possiederebbe proprietà stimolanti, digestive, diuretiche, analgesiche e antitossiche.

  • MECCANISMI DI AZIONE / PROVE DI EFFICACIA

I polifenoli presenti nel tè verde proteggono la pelle dal foto-invecchiamento, dai colpi di sole e dalla soppressione immunitaria UV-indotta. I meccanismi di azione dell’EGCG sono descritti da Yusuf et al. [1].

L’EGCG svolge un’attività cellulare sui cheratinociti e sull’infiltrazione di cellule infiammatorie. L’applicazione di estratto di tè verde sulla pelle riduce il numero di cellule bruciate dal sole e sulla via dell’apoptosi [2]. In effetti, l’EGCG aumenta l’espressione della molecola anti-apoptica Bcl2 e riduce quella della molecola pro-apoptica Bax [3].

L’esposizione ai raggi UVB provoca lo sviluppo di una risposta infiammatoria profonda. Per via topica, l’EGCG inibisce la risposta infiammatoria, bloccando l’infiltrazione dei leucociti [4]. Inoltre, l’EGCG protegge le cellule di Langerhans dai danni UV-indotti, nonché le cellule CD1a+ dall’esposizione ai raggi UV, consentendo in tal modo l’innesco dei processi immunitari [5].

L’EGCG inibisce anche l’azione di degradazione della MMP7 (metalloproteinasi 7) sulla fibrillina 1 e sul collagene VII, preservando la giunzione dermo-epidermica [6].

Inoltre, l’EGCG riduce notevolmente le specie ossigenate reattive in presenza di perossido di idrogeno [3]. L’EGCG è in grado di inibire l’infiltrazione dei leucociti e i metabolici della prostaglandina, entrambi fonti rilevanti di specie ossigenate reattive [4]. Infine, l’estratto di tè verde previene i danni ossidativi UV-indotti del DNA sotto forma di 8-idrossi-2’-deossiguanosina [5].

I polifenoli del tè verde riducono l’espressione delle collagenasi, enzimi di degradazione del collagene, coinvolti nel foto-invecchiamento [7]. L’applicazione topica di una crema contenente il 10% di tè verde e una somministrazione integrativa orale di tè verde per 8 settimane mostra un significativo miglioramento del contenuto del tessuto elastico [8].

Questi vari elementi indicano l’efficacia dell’EGCG per il trattamento preventivo dell’invecchiamento cutaneo e, in particolare, del foto-invecchiamento in applicazione topica.

  • IL PARERE DEL NOSTRO ESPERTO

Gli ECGG, un gruppo di polifenoli ben documentati e conosciuti, offrono il vantaggio di una struttura abbastanza anfifila per consentire una buona diffusione cellulare e una soddisfacente stabilità. Svolgono le attività tipiche della loro classe di appartenenza: anti-radicali, protettiva a livello cellulare e vascolare, antinfiammatoria grazie all’attività antiossidante e antisettica in virtù della loro struttura fenolica. Sono molto interessanti per le dermatiti di tipo atopico e psoriasico, ma trovano applicazione anche nella protezione cellulare al sole o nella prevenzione de foto-invecchiamento.

La letteratura riporta numerosi tipi di estratti di tè verde. Una dose del 3% potrebbe costituire un buon compromesso in una formula che consenta una corretta penetrazione (idro-alcolica).

  • DOSE EFFICACE

L’insieme delle pubblicazioni e degli studi scientifici, gli impieghi abituali di questo principio attivo e il parere del nostro esperto, ci hanno indotti ad utilizzare l’Attivo Puro Tè verde alla dose di 440 mg per flacone.

 

  • RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

[1] Photoprotective effect of green tea polyphenols. Yusuf N et al. Photodermatol. Photoimmunol. Photomed. 23(1):48-56. 2007.
[2] Cutaneous photoprotection from ultraviolet injury by green tea polyphenols. Elmets CA et al. J. Am. Acad. Dermatol. 44(3): 425-432. 2001.
[3] Epigallocatechin gallate protects against oxidative stress-induced mitochondria dependent apoptosis in human lens epithelial cells. Yao K.et al. Molecular Vision, 14:217-223. 2008.
[4] Polyphenolic antoioxidant (-)-epigallocatechin-3-gallate from green tea reduces UVB-induced inflammatory responses and infiltration of leukocytes in human skin. Katiyar SK. Photochem Photobiol. 69(2):148-153. 1999.
[5] Topical application of green and white tea extracts provides protection from solar-stimulated ultraviolet light in human skin. Camouse MM et al. Experimental dermatology, 18(6):522-526. 2009.
[6] Epigallocatechin gallate’s protective effect against MMP7 in recessive dystrophic epidermolysis bullosa patients. Igondjo-Tchen-Changotade S et al. Journal of investigative dermatology. 127: 821-828. 2007.
[7] Protective effect of Epigallocatechin-3-gallate on UVA and UVB-induced skin damage. Kim J. Skin Pharmacol. Appl. Skin Physiol. 14:11-19. 2001.
[8] Double-blinded, placebo controlled trial of green tea extracts in the clinical and histologic apparence of photoaging skin. Chiu AE. Dermatol. Surgery. 31:855-859. 2005.


Questi dati sono forniti a titolo informativo e non costituiscono in alcun caso un’informazione medica né mettono in causa la nostra responsabilità. Questi documenti possono essere copiati o riprodotti solo ed esclusivamente a fini informativi, per un uso personale e privato. Qualunque copia o riproduzione utilizzata per altri scopi è espressamente vietata e metterebbe in causa la responsabilità del suo autore, ai sensi dell’articolo L 122-3 del Codice della Proprietà Intellettuale.