XChiudi

Proseguendo la navigazione sul nostro sito, lei accetta che vengano utilizzati dei cookie per proporle servizi e offerte in linea con le sue aree di interesse.

Per saperne di più e configurare i cookie

Il trattamento dell'acne

L’acne è una dermatosi (affezione delle pelle) frequente, caratterizzata dalla comparsa di vari tipi di brufoli. Si manifesta più spesso durante l'adolescenza, quando si ha uno squilibrio delle secrezioni ormonali. L’acne si sviluppa nelle zone ricche di ghiandole sebacee: il viso, il décolleté e la schiena.

Un trattamento diverso per ogni diverso tipo di acne

In presenza soprattutto di imperfezioni della pelle (comedoni, punti neri e micro-cisti), si parla di acne ritenzionale. In altri casi, si possono invece trovare sulla pelle soprattutto lesioni infiammatorie: noduli, papulo-pustole. Si tratta dei classici "grossi brufoli" dell'acne. Si parla allora di acne papulo-pustolosa o infiammatoria. Naturalmente, l'associazione dei due tipi di lesioni è possibile, anzi frequente; in questo caso, si parla di acne mista.

Attivi puri consigliati:
A21 Acido Salicilico 70: l’attivo puro contro i punti neri

A22 Acido Salicilico 300: L’attivo puro contro i brufoli

A60 Acido Citrico – AHA: L’attivo puro contro l'incarnato spento

Trattare i fattori all'origine dell'acne

I brufoli o i comedoni sono generalmente la conseguenza di tre fattori determinanti:

  • Eccessiva secrezione di sebo nel canale pilo-sebaceo. Questa aumentata produzione di sebo dipende da ormoni maschili sia nell'uomo che nella donna.
  • Ostruzione del canale pilo-sebaceo da parte dello strato corneo, con conseguente formazione di lesioni ritenzionali: comedoni aperti (punti neri) e chiusi (micro-cisti).
  • Proliferazione batterica (Propionibacterium acnes) nel canale pilo-sebaceo, all'origine di lesioni infiammatorie: papule (brufoli rossi), pustole (brufoli bianchi), noduli.